News

Tirana, polo Europeo della nuova architettura

A ritrovarsi a Tirana si ha una sorpresa di più: si può assistere alla nascita di una città, anzi di una Capitale.
Inizia così l’articolo pubblicato nella rivista Drini, nr.4 a.IV 15 aprile 1943 del giornalista Ridolfo Mazzucconi che offre un ritratto di una città che era proiettata a diventare una metropoli europea.

Oggi Tirana si presenta come un cantiere a cielo aperto dove sorgono nuovi edifici privati e pubblici tra Hotel di lusso, il nuovo Teatro Nazionale, la riqualificazione della Piramide e tanti edifici che proiettano la Capitale d’Albania sempre più in alto!

Di seguito troverete alcuni dei progetti futuri, quelli in fase di realizzazione e quelli appena terminati.


(MC A) realizzerà un moderno edificio per usi misti con Oasi verde a Tirana, Albania

Mario Cucinella Architects (MC A) ha appena ricevuto il via libera per l’Ekspozita Building, un’oasi urbana nel centro di Tirana, in Albania. Composto da spazi per servizi commerciali, residenziali e pubblici, l’edificio di istruzione mista di 93 m di altezza è previsto per il completamento entro il 2023.

Adatto a un clima umido, l’edificio Ekspozita è altamente isolato. L’ombreggiatura solare riduce al minimo il calore nell’edificio vetrato durante l’estate, mentre le grandi terrazze sugli appartamenti fungono da regolatori solari passivi. Con queste strategie, l’edificio mira a utilizzare il 30% in meno di energia rispetto ad altri sviluppi comparabili.

Stefano Boeri Architetti progetta una nuova custodia offset in Albania.

Stefano Boeri Architetti ha progettato un nuovo complesso residenziale plurifamiliare nella capitale d’Albania. In concomitanza con l’apertura di un nuovo studio a Tirana, Boeri annunciò l’inizio della costruzione del nuovo complesso residenziale vicino al Palazzo presidenziale albanese. Progettato come cubi sovrapposti, il progetto occupa un lotto stretto su un importante viale. La facciata del progetto si apre su un ampio spazio pubblico all’interno del tessuto urbano di Tirana per mettere il complesso residenziale in collegamento diretto con la città.

TID Tower , detto anche PLAZA

Situata in una posizione privilegiata: può essere visto dal viale principale che entra in città, divenendo uno dei simboli dello sviluppo verticale che sta avvenendo nella Capitale d’Albania.
La torre nonostante l’utilizzo ad uso Hotel a 5 stelle, completa i monumenti più importanti di Tirana: la statua di Skanderbeg, la moschea più antica, la torre dell’orologio e, ai piedi della torre, una tomba commemorativa per il fondatore della città, Suleiman Pasha. La torre è progettata come un monolito, evitando l’immagine della moderna torre di vetro. Partendo da un’ellisse e finendo come un rettangolo, l’edificio ha una forma semplice che cattura completamente la luce mediterranea di Tirana generando na vasta gamma di ombre inaspettate.

Stefano Boeri Architetti crea una foresta verticale per Tirana

Nato come parte del nuovo piano generale di sviluppo della città completato dall’azienda 3 anni fa, l’edificio aumenterà notevolmente la quantità di verde all’interno e intorno all’area metropolitana. La Capitale è pronta a ricevere la prima foresta verticale del paese che conterrà 21 piani fuori terra con altri 4 sotto e sarà popolata da 105 unità abitative al di sopra di un piano terra principalmente commerciale.

Il Cubo del Blloku

Il Cubo del Blloku è il primo elemento di TR030 il nuovo piano urbanistico di Tirana. Situato centralmente nel distretto di Blloku, questo primo progetto mira a dare il tono al piano generale nel suo insieme. L’edificio multiuso comprende spazi commerciali e per uffici, nonché un giardino sul tetto. La caratteristica distintiva è l’iconico rivestimento in alluminio della facciata a doppia pelle, che serve a filtrare la luce solare nell’edificio e crea un involucro ad alta efficienza energetica.

Downtown one

La costruzione “Downtown One” di MVRDV è un grattacielo a uso misto alto 140 metri per la capitale albanese di Tirana. Destinato a diventare l’edificio più alto dell’Albania, lo schema di 37 piani si identifica grazie al suo “rilievo di case e uffici a sbalzo, che formano una mappa pixelata dell’Albania, ognuno dei quali rappresenta una città”.

(MVRDV) trasformerà la piramide dell’era comunista in un centro per l’arte e la tecnologia in Albania

La piramide di Tirana è stata inaugurata nel 1988 come Museo Enver Hoxta, progettato in onore dell’ex leader comunista albanese. Da allora, l’edificio è passato a una base NATO durante le guerre dei Balcani, una discoteca e uno spazio per eventi.

Il nuovo progetto prevede di trasformare la “Piramide di Tirana” dell’era comunista in Albania in un centro per tecnologia, arte e cultura. Secondo i piani, la struttura abbandonata verrà rivitalizzata come centro di educazione tecnologica multifunzionale per i giovani di Tirana, con gli interni bui esistenti che diventano aperti, luminosi e verdi.

Il nuovo Teatro Nazionale dell’Albania

Bjarke Ingels Group (BIG) ha pubblicato le immagini del suo teatro nazionale albanese a forma di fiocco, rispondendo a una fiorente scena artistica nella capitale della nazione. Situato nel cuore culturale del centro di Tirana, il progetto cerca di creare nuovi luoghi di ritrovo urbani per un quartiere incentrato sui pedoni, lanciando al contempo il teatro come attore.

Situato su un asse culturale, adiacente a punti di riferimento pubblici come Skanderbeg Square, la National Opera e la National Art Gallery, lo schema di BIG sostituirà il teatro esistente aggiungendo tre nuovi spazi per spettacoli, un anfiteatro sul tetto e uno spazio pubblico coperto sotto il costruzione.

 

Vuoi chiederci qualcosa?

SIAMO ONLINE